0
  • Il tuo carrello è vuoto

Chi sono malata/o io o il mio Futuro ?

Share via:

Cinzia Contarini

Se è vero quello che dice la fisica quantistica, il tempo è in simultanea, forse mi ammalo per guarire il mio Futuro.

Interessante prospettiva.

Il Vantaggio di scoprire un modo completamente diverso di vedere Te stesso/a e le cose che ti accadono nella vita.

Un argomento a cui tengo molto del seminario Fingers di settembre è il Senso di Appartenenza e come modificare le informazioni che Ti sono state trasmesse dalla tua linea di sangue.(insegnamento tolteco).

Il senso di appartenenza è un bisogno biologico, che tutti i mammiferi hanno.

Crediamo di poterlo soddisfare essendo inseriti nella famiglia, ma il lavoro in studio, mi insegna che questo molto spesso non accade o accade in minima parte.
Anzi molto spesso ci sembra di non appartenere per niente alla famiglia di cui facciamo parte, ci sentiamo isolati, soli, non compresi.
Questo significa che viviamo in una casa dove non ci sentiamo per niente a casa.

E questo fa male, molto male.
Significa non sentire le proprie radici.

Quando le Radici non danno vero radicamento si perde il Senso di Appartenenza.

A questo punto puoi APPREZZARE LE RADICI solo dopo che hai modificato le informazioni disfunzionali che Ti hanno trasmesso.

Portare nella Tua vita la giusta distanza dopo che hai risanato il sangue ereditato, che ancora scorra nelle tue vene, attraverso un processo risanatore ed iniziatico.

Questo è il percorso di un’antica iniziazione egizia, che gli alchimisti medievali conoscevano assai bene:
Nigredo-Albedo_Rubedo.

Imparare a distaccarsi per poi perdonare le tue RADICI per non averti radicato, per non averti dato il tanto necessario
Senso di Appartenenza.
Poiché il Senso di Appartenenza ha senso solo se viene dato con amore, in libertà e rispetto, qualcosa che si crea, non che si impone.

Il Distacco è fondamentale per renderti conto se quello che Ti hanno trasmesso ha senso per Te, se ti ha fatto realmente bene.

Le tue RADICI ti hanno insegnato a prenderti cura del tuo corpo ?
A dare importanza alla tua voce, ai tuoi desideri, ti hanno insegnato a telepatizzare con gli uccelli?
A comunicare con gli animali? A cantare alle piante? A saperti curare con le erbe? Ti hanno insegnato come sentirti bene nella vita?

NO?

Allora è ovvio che non sono state RADICI ma LIMITI.
E i limiti devono essere lasciati andare.

Sei nata/o da quella famiglia ma in quella famiglia non hai vissuto autentiche esperienze di A M O R E.

Sei stato obbligato ad adeguarTi, ad obbedire, ma questo non c’entra niente con le esperienze di A M O R E.

Questo è l’ostacolo principale!
Accettare che non hai ricevuto l’Amore che ti serve per vivere e che devi procuratelo da solo/a.
Prima lo accetti con calma e fiducia, prima ti muovi e ti attivi per portarlo nella tua vita.

L’Amore è l’energia che fa muovere il mondo e le stelle, come già Dante aveva colto.

PER APPREZZARE LE TUE RADICI, devi intraprendere un viaggio alla ricerca di TE. Riconoscere che hai bisogno di ampliare la tua esperienza di RADICAMENTO, così da potere avere la spinta a slanciarTi verso l’alto, l’ignoto, lo sconosciuto.

Più le RADICI sono autentiche più si è in grado di accettare ambiguità ed incertezza.

Più si rinforza l’Io in modo naturale più si guarisce dal narcisismo, una forma falsa e malata di amore per se stessi.

Più si è narcisisti più si è arroganti, insensibili e bisognosi di attenzione,
Più si è radicati più si è centrati, senzienti, sensibili, affascinanti e potenti.
Il primo una forma malata e distorta di amore,
Il secondo una forma di amore autentica, fiorita, sana.

Andare alla ricerca dell’Amore per te stessa/o guarisce dal narcisismo, ovvero dal credere di amarsi, senza farlo veramente.

Per F I O R I R E.

Lo scopo è modificare le informazioni che ti sono state trasmesse dalla tua linea di sangue poiché i tuoi familiari anche se non ti hanno dato sane radici ti hanno profondamente influenzato.

La loro influenza al negativo e al repressivo, il loro dolore, ha bloccato il processo di fioritura,
ed invece come scrivo in LUNA CORPO AMORE è obbligatorio FIORIRE.

E questo lo insegnano anche le antiche tradizioni messicane, peruviane ed asiatiche.

I Toltechi insegnano che lo scopo è andare verso il tuo Destino Fiorito.
Per allinearsi con il Destino Fiorito bisogna guarire il corpo, prigioniero di informazioni trasmesse e vissute come esperienze nell’infanzia, liberare la mente da credenze limitanti ed ostacolanti,
guarire gli Antenati e i Retaggi Ancestrali che non sono la stessa cosa.

In questo modo ti puoi riallineare con il tu Destino Fiorito
e
acquisire, finalmente, nuove conoscenze, riconfigurare i processi mentali, risolvere gli ostacoli energetici.

Le BRACCIA sono importanti perché attraverso di esse che possiamo ricevere le energie del Cielo attraverso la posizione del Fiore.
Come le gambe servono per sentire le Radici, pertanto sono connesse alle relazioni affettive,
le braccia servono per manifestare Te stessa/o attraverso la tua Anima, la tua connessione al Cielo, pertanto sono connesse al tuo Shen, alla tua voce interiore, alla tua vera essenza.

E’ sollevando occhi, collo braccia al Cielo che si ottengono i movimenti di trasformazione più potenti ed interessanti, come: muovere gli ostacoli dal cammino, uscire da situazioni distruttive o autodistruttive
e come scrive un maestro tolteco,
guarire e ringiovanire.

Solo quando avrai fatto tutto questo,
solo quando avrai percorso il cammino iniziatico per allinearti con il Tuo Destino Fiorito,
potrai finalmente riavvicinarti ai tuoi familiari con affetto, sempre che tu lo voglia.

Altrimenti basta che tu abbia perdonato e lasciato andare e Ti senta finalmente libera/o di andare per la tua strada.

Quella vera.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: